A Bolzano in arrivo un Parco Tecnologico per la promozione del territorio

bolzano

A partire dall’autunno 2014 Bolzano avrà il proprio Parco tecnologico, luogo di integrazione fra istituti di ricerca, istituzioni universitarie e aziende fra le più all’avanguardia  E’ questa la novità che sarà presentata da BLS, Business Location Südtirol – Alto Adige (BLS)- società provinciale per l’insediamento di imprese e la promozione territoriale della Provincia Autonoma di Bolzano – in occasione di R2B – Research To Business, il 7° Salone Internazionale della Ricerca Industriale in programma alla Fiera di Bologna nei giorni 6 e il 7 giugno.

I consulenti BLS saranno a disposizione degli operatori e del pubblico della manifestazione  al Padiglione 33, Stand 22 per fornire tutte le informazioni necessarie ad avviare un insediamento imprenditoriale in Alto Adige, la Green Region d’Italia.

Anche il Parco tecnologico avrà un’anima verde, saranno infatti benvenute le aziende che  operano nei settori energia, alimentare e tecnologie sostenibili che possono sin da ora prenotare uno spazio “su misura” poiché  l’edificazione avverrà per moduli calibrati in base alle esigenze delle singole aziende.

All’interno della struttura saranno inoltre realizzate le migliori premesse per un eccellente ambiente lavorativo attraverso servizi utili in grado di migliorare la qualità della vita durante l’orario d’ufficio. Alcuni esempi: asili, aree relax, superfici verdi e un’ampia offerta sportiva e culturale. Infine, da segnalare il concetto residenziale  “Scientist/Expert in residence”, che prevede la messa a disposizione di possibilità abitative “a tempo” per il personale di ricerca e scientifico non residente in Alto Adige.

“Dalla vicinanza fra pubblico e privato  emergerà un’intensa rete di scambio di conoscenze ed esperienze in grado di arricchire reciprocamente tutti i soggetti coinvolti – commentaPetra Seppi, Responsabile Business Developmente BLS – ad approfittarne nel lungo termine saranno soprattutto le aziende che, in questo modo, potranno sfruttare nuove sinergie e dare vita a fruttuose collaborazioni. L’Alto Adige è lieto (?)di aprire le proprie porte a tutti coloro che credono nell’innovazione, nella ricerca e nello sviluppo, senza dimenticare l’identità green del territorio”.