A Cuba tornano autorizzati i viaggi all’estero

Cuba

Dopo 50 anni di impedimenti e restrizioni del regime castrista, finalmente il Governo dell’Avana ha deciso che era ora di cambiare qualcosa.

Il primo passo che è stato compiuto lo si è fatto verso i viaggi all’estero a livello turistico per i cubani, cosa che fino a qualche tempo fa era un qualcosa di impensabile.

Questa riforma è stata approvata un mese fa dal sesto congresso del Partito comunista, PCC, e fa parte di un pacchetto di 313 misure.

Queste sono state approvate dal Partito di governo che si era riunito lo scorso 16-19 aprile proprio per trattare l’argomento della politica da attuare per i viaggi dei cubani all’estero.

Talmente è importante per Cuba e per i cubani questa svolta, sia a livello politico che sociale, che una sintesi di 48 pagine del testo dei “lineamenti sulla politica economica e sociale del Partito e la Rivoluzione” è in vendita nelle edicole dell’Avana e altre città.