A Madrid c’è il fuso orario?

Madrid

Molti quando partono per la Spagna si domandano se c’è il fuso orario rispetto all’Italia. La domanda in effetti appare lecita vista la sua posizione geografica ad occidente rispetto a Roma.

Per essere precisi la Spagna è quasi totalmente inserita nella medesima fascia di fuso orario dell’Inghilterra e di altri stati africani, ma a differenza di questi è sincronizzata con l’orario di Roma, infatti rispetto all’Italia non ha fuso orario. Questo vuole la convenzione.

A questo punto nasce spontanea la domanda: come mai questo? Alla fine gli spagnoli il fuso orario l’hanno creato spontaneamente loro. Infatti basta pensare agli orari dei pasti per capire che sono diversi rispetto ai nostri.

A Madrid pranzi alle 2/3 del pomeriggio e ceni alle 22 e alle 4 di notte ti può capitare di uscire di casa, certo questa non è la norma ma durante il weekend uscire alle 4 di notte è come uscire all’una a Milano. Questa la consuetudine, anche se molto dipende dalla vita che si conduce.

In definitiva a Madrid non c’è il fuso orario rispetto all’Italia, ma in pratica è come se ci fosse e molto probabilmente non solo di un’ora come potrebbe essere guardando una semplice cartina. In base alla vita dei madrileni potremmo benissimo affermare che è tutto spostato in avanti di 2 o 3 ore, quindi il fuso sarebbe di due ore indietro. Ma del resto la Spagna è particolare anche per questo motivo, altrimenti non avrebbe quell’aria esotica e un po’ “sbarazzina” che la contraddistingue anche rispetto ad altri Paesi latini.