Cosa bere aperitivo: i drink preferiti d’estate

Mojito

L’estate è sempre uno dei periodi dell’anno dove si fanno più aperitivi e si bevono drink di ogni tipo, complice il caldo e le tante serate nei locali delle zone di mare. Come sappiamo il cocktail è in genere una miscela di diversi liquori, con l’eventuale aggiunta di altri ingredienti come zucchero, frutta, ghiaccio, bevande non alcoliche. Per estensione, vengono chiamati cocktail anche bevande non alcoliche ottenute dalla miscela di diversi ingredienti, vale a dire il cocktail analcolico.

Esistono tantissimi drink ma quelli più richiesti in estate sono senza dubbio quelli più rinfrescanti e dissetanti, come: Mojito, Pina Colada, Americano, Caipirinha e Caipiroska.

L’americano è un cocktail che non ha bisogno di presentazioni perché è  un accostamento di sapori armonioso e consistente che conquista fin dal primo sorso. Non è da meno il Mojito che si fa con il rhum bianco, succo di limone, 2 cucchiaini di zucchero, foglioline di menta, soda e ghiaccio.

Altro cocktail prettamente estivo è la Pina Colada: rhum bianco, 1/2 di bichiere di succo di ananas, 1/3 di bicchiere di latte di cocco, 3 gocce di angostura, bitter e ghiaccio. Mentre per gli amanti delle bevute più classiche si può ordinare un Cuba libre, un Bellini o un delicato Margarita.

Poi ci sono anche i drink trendy e un po’ più particolari che non troviamo però in tutti i posti e locali. Stiamo parlando del Bella Creola o del Singapore Sling o ancora del Flamboyant.

Il Bella Creola è un drink da shakerare con rhum rosso, succo di arance rosse, 1 cucchiaio di sciroppo di granatina, succo di mezzo lime e l’immancabile ghiaccio. Simile è il Flaboyant che ha il rhum rosso, lo sciroppo di granatina, succo di mezzo limone e ghiaccio. Diverso il procedimento del Singapore Sling: versate nel bicchiere il succo di lime, aggiungere poi il ghiaccio seguito da tutti gli altri ingredienti (gin, brandy, cointreau, angostura).