Cosa serve per fare il passaporto elettronico

passaporto elettronico

Andare negli Stati Uniti dopo l’11 settembre 2001 non è proprio semplice per diversi motivi. I controlli sono davvero tanti e, soprattutto se dovete stare più di 90 giorni, quindi non siete solo turisti, è necessario il Visto Ufficiale, mentre se pensate di stare meno di 90 giorni potete usufruire del Visa Waiver Program ma per ottenerlo è necessario il passaporto elettronico.

Sono 3 i passaporti che consentono di entrare negli Stati Uniti senza Visto: ilpassaporto con microchip elettronico inserito nella copertina, che viene rilasciato in Italia dal 26 ottobre 2006, il passaporto a lettura ottica (ma dev’essere stato rilasciato o rinnovato prima del 26 ottobre 2005) e il passaporto con foto digitale rilasciato fra il 26 ottobre 2005 e il 26 ottobre 2006.

Per richiedere il passaporto o rinnovarlo è necessario scaricare l’apposito modulo presente in formato pdf sul sito della polizia di Stato e compilarlo in ogni sua parte. Poi bisogna ricordarsi di unire al modulo un documento di riconoscimento in corso di validità, due foto formato tessera e 1 contrassegno telematico di euro 44,66 per il libretto con 32 pagine ed in euro 45,62 per quello di 48. Portate tutti i documenti in Questura, al vostro Comune di residenza, negli Uffici Postali abilitati che espongono il marchio “Sportello Amico”, all’Ufficio Passaporti del Commissariato più vicino o alla Stazione dei Carabinieri.

I tempi di attesa ufficiali sono di 30 giorni, riducibili a 15 solo in caso di comprovate urgenze. In realtà, però, occorre sempre aspettare un po’ di più, soprattutto alla vigilia delle vacanze. Sembra un procedimento lungo e complicato ma ne varrà la pena per un viaggio negli Stati Uniti.