In Svizzera c’è l’euro?

euro

Molti si chiedono se in Svizzera ci sia l’euro. In effetti il Paese elvetico nonostante non sia nella zona della moneta unica europea è accerchiata da Paesi euro e quindi sembra che la situazione di convivenza possa funzionare.

Sono passati 10 anni da quando si è iniziato ad usare l’euro e l’utilizzo della moneta euro è sempre più comune nella Condederazione. Molti negozi e praticamente tutti gli hotel del paese accettano pagamenti nella valuta europea. Sono nel contempo sempre di più gli svizzeri che tengono anche euro nel borsellino, per la spesa oltre frontiera o in previsione della prossima vacanza nel continente.

Quindi se siete diretti in Svizzera per una vacanza, magari per la settimana bianca non ci dovrebbero essere problemi, anche se sarebbe meglio comunque portare qualche franco svizzero con voi.

Il turismo non ne ha risentito affatto di questa differenza di moneta. Ciò è stato valido praticamente da subito. L’euro si è rivelato piuttosto vantaggioso anche per il settore turistico svizzero. Questo perché i Paesi della zona euro hanno continuato ad essere i principali paesi di provenienza dei turisti.

Nel 2002 non erano pochi gli operatori del settore turistico a temere di perdere parte degli ospiti europei, perché si pensava che ci sarebbe stato un indiretto calo della trasparenza del mercato svizzero dovuto alla presenza del franco. Si temeva che alcuni concorrenti diretti, come l’Austria, avrebbero avuto la meglio. Invece la Svizzera, come sempre nella storia, si è difesa bene mantenendo il suo status.

In definitiva possiamo dire che anche se in Svizzera ufficialmente non c’è l’euro è come se ci fosse, perché in pratica circola liberamente.