Meduse 2011 Mediterraneo: attenzione alle vacanze sull’Adriatico

Meduse

Come ogni estate che si rispetti anche in questo 2011 le meduse faranno la loro comparsa davanti le nostre coste. Molto preoccupati sono quindi i bagnanti che temono che i loro tanti agognati tuffi nelle nostre acque possano essere rovinati da una medusa urticante.

Pare, secondo le previsioni sugli spostamenti delle meduse, che nei prossimi giorni alcune le ritroveremo sulle coste adriatiche e nel nord della Sicilia. Queste previsioni tengono conto anche delle segnalazioni di centinaia di persone che le inviano ogni giorno via web e smartphone e che provengono dalle spiagge di tutto lo Stivale.

Per quanto riguarda il fine settimana che sta per iniziare possiamo dire che la situazione dovrebbe essere abbastanza tranquilla sulle coste occidentali, quindi quelle bagnate dal Mar Ligure e dal Tirreno, anche se nella zona a nord pare ce ne sia una specie non urticante.

Spostandoci sull’Adriatico la situazione cambia, infatti gli avvistamenti sono maggiori e in una fascia chilometrica abbastanza estesa che va da Venezia alla Puglia, ma anche in questo caso la specie non dovrebbe essere pericolosa.

Ma non ci va sempre bene, infatti tra le specie urticanti quella maggiormente avvistata e segnalata nelle nostre zone adriatiche, specialmente nelle Marche, è la Carybdea marsupialis. Stando a quanto ci dicono le ricerche questa specie tende a stare nei pressi dei frangiflutti ed è attirata dalle luci costiere. Sulle coste tirreniche della Sicilia, vicino lo Stretto di Messina, e nel nord della Sardegna vicino l’arcipelago della Maddalena è stata avvistata un’altra specie urticante, si tratta della Pelagia Nocticula.