Moda cappelli inverno 2011: ce ne sono per tutti i gusti

Cappelli

Come ogni autunno – inverno che si rispetti anche quello del 2011 – 2012 avrà la sua moda per quanto riguarda i cappelli. Sappiamo bene che d’inverno il cappello è quasi un accessorio irrinunciabile, sia per la donna che per l’uomo e appunto per questo ce ne sono proprio per tutti i gusti. Si va da quelli semplici che potremmo definire copricapo, ad alcuni davvero particolari, soprattutto da donna.

Poi ce ne sono alcuni particolari nel tessuto, infatti bisogna pensare che dal mais, si proprio il mais dal quale si ricavo gli shopper biodegradabili che puzzano, si ricava un nylon biodegradabile ma comunque tessuto esclusivo e naturale ideale per realizzare i cappelli. Stiamo parlando di vere e proprie bio-collezioni, come quelle di Luca della Lama.

Basta pensare che in questo modo si possono sviluppare delle lane quali: l’angora, il cashmere, lo shetland, alle curiosissime ed esotiche fibre di bamboo, canapa, kapok, banano, ortica la seta e il sughero, solo per citarne alcuni.

In questo modo si arriva ad escludere dalla moda tutti i materiali sintetici che non provengono dal riciclo, quindi si punta davvero tutto sulla qualità e sullo stile di un certo tipo perché si presta molta attenzione alle materie prime utilizzate e rigorosamente biocompatibili.

Pare che questo tipo di moda sia apprezzata anche da personaggi famosi e dello spettacolo, come Julia Roberts. I modelli poi sono davvero fashion, basta pensare, solo per fare un esempio, al modello Panama arrotolabile in cellulosa extrafine o al cappello di nappa con pelliccia di racoon, solo per citarne un altro.