Ponte del primo maggio alla scoperta dell’Italia

artigianato

Il ponte del Primo maggio si avvicina e se prima vi abbiamo consigliato agriturismi per fare una vacanza nella natura o secondo le tradizioni enogastronomiche delle varie regioni, oggi ci faremo invece attrarre dalle bellezze culturali della nostra penisola.

L’Italia è una terra che ha bisogno di poche presentazioni dal punto di vista culturale: la patria dell’arte, della buona tavola, della moda e ovviamente le radici di queste tradizioni affondano nel passato e nella nostra storia. Qualsiasi parte d’Italia che ci si appresterà a visitare possiede un bagaglio culturale e storico importante. Approfondire quindi tali aspetti sarà un valore aggiunto alla vostra vacanza.

Se il ponte del Primo maggio vi appresterete ad una vacanza bucolica, immersa nel verde, nella vita di campagna, qui si possono trovare tantissimi segreti sulla vita contadina locale, sulle tradizioni enogastronomiche e di tutto l’indotto del paesino di turno che va ad alimentare l’organizzazione quotidiana, l’economia locale e la vita degli artigiani e dei commercianti della zona. Le piccole imprese infatti, insieme alle medie, sono il cuore della vita economica italiana e vi si possono trovare prodotti di qualità eccelsa che rispecchiano perfettamente la forza del nostro paese in ambito artigianale e del mangiare bene. Per scoprire i segreti delle piccole tradizioni dei nostri connazionali provate a frequentare i corsi di cucina o di artigianato proposti dalle varie pro loco o dalle cooperative che promuovono il territorio. In questo modo potrete assaggiare i veri prodotti tipici locali e conoscere i mestieri di una volta che in taluni paesi sono ancora costituiscono ancora le attività principali di lavoro. Hotel, agriturismi, case vacanze, b&b vi aspettano in tutte le regioni per insegnarvi a scoprire angoli nascosti della nostra penisola, ma forse, proprio per questo, più veri.