A proposito della cucina tedesca

francoforte

Quando si parla di cucina, magari discutendo con gli amici su quale pietanza europea o intercontinentale meriti la “palma d’oro”, qualcuno probabilmente difenderà striduamente la cucina del nostro Paese (mi lego a questa schiera), qualcun’altro magari non resisterà al sushi ed al sashimi, qualcun’altro ancora vedrà in escargot e foie gras i piatti culinari più sublimi al mondo. Qualunque sia l’opinione generale, ben pochi credo “tiferebbero” per la cucina tedesca, associata quasi sempre ai “classici” crauti e wurstel.

Niente di più sbagliato: ok, i crauti ed i wurstel son buoni ed anche “universalmente” conosciuti, eppure la cucina, in Germania, è molto di più. Infatti converrebbe mettere da parte questo “luogo comune” culinario, programmare un bel viaggio in Germania e, una volta giunti in terra tedesca, informarsi presso gli abitanti del luogo su dove si possa mangiare qualcosa di buono, il famoso “piatto forte”.

Vi assicuro che ne avrete da guadagnarci: pesce, carne, prosciutti e salsicce, ma anche i dolci vengono cucinati saporitamente in qualunque regione tedesca, basta solo conoscere la lingua (i nomi dei piatti non sono proprio comprensibili in modo immediato, per usare un eufemismo) e vi si aprirà letteralmente un mondo.

Prima di vedere quale piatto locale potrebbe farvi “girare la testa” una volta superati i confini nazionali, occorre chiedersi: cosa significa mangiare in Germania? quali sono le usanze gastronomiche del popolo tedesco? bè, nonostante la cucina tedesca venga considerata dai più molto pesante (perchè ben condita), vi sorprenderà sapere che in realtà il tedesco “medio” è solito consumare dei pasti abbastanza leggeri, sia a pranzo che a cena.

Solo durante la colazione non ci si risparmia, poi però inizia la giornata, caratterizzata, appunto, da pranzi rapidi e fugaci presso qualche chiosco sparso per le città e da cene non particolarmente allettanti dal punto di vista quantitativo. Insomma, a metterla su questo piano, pare quasi che i turisti mangino ancora di più dei tedeschi, e questo è quasi un paradosso data la “scarsa stima” che spesso si nutre nei confronti della loro cucina locale.

Detto questo, potrebbe aiutarvi sapere quali piatti tedeschi vale veramente la pena consumare: che ne dite del Currywurst? oppure delle bulette? non sono errori di battitura, si tratta di buonissime pietanze che potrete consumare presso quei “famosi” chioschi prima citati. Il Curryworst, entrando nel dettaglio, altro non è che la tipica salsiccia berlinese, servita con una salsa a base di ketchup e curry e di solito accompagnata da patatine fritte con ketchup e maionese. Le bulette sono invece una specialità berlinese e consistono in polpette di carne fritte accompagnate dai classici crauti e patatine.

Avrete poi sentito parlare del falafel, una splendida alternativa vegetariana a chi non ama la carne. Il Falafel infatti è la polpettina fritta a base di farina di ceci. Generalmente i falafel vengono serviti con la tahina, verdura ed una bella pita, ossia un pane arabo sottile.

In ultimo, vi sorprenderà sapere che in Germania (specie a Berlino), entrare in un ristorante può rivelarsi un’esperienza innovativa, culinariamente parlando. Infatti non mancano accostamenti che qualcuno definirebbe “bizzarri” (come non citare l’angus con gli asparagi oppure i filetti di arancia caramellati con gli spinaci), eppure vi assicuro che assaggiarli vi lascerà molto soddisfatti, ancora di più se proprio non ve l’aspettate. Non dimenticate neanche che la Germania sta diventando “la patria” dei burger, cucinati in tutti i modi e con tutti i condimenti. Quasi dimenticavo: che ne dite di un autentico fiume di birra locale per accompagnare il piatto che scegliete? da questo punto di vista vi assicuro che non c’è veramente possibilità di sbagliarsi: l’Ayinger Brau Weisse, la Lowembrau e la Eku 28 sono solo alcune delle produzioni locali più buone, forse meno celebri ma proprio per questo speciali. Sceglietela in base ai piatti: con salumi e formaggi, la Erdinger Weissbier è il “non plus ultra”, mentre dire pasta al sugo e carni bianche equivale a nominare la Hacker-Pschoor, giusto per fare due esempi.

Ve l’avevo detto che la Germania non era solo wurstel e crauti!

francoforte