Quali città visitare in Portogallo

Lisbona

Il Portogallo è una destinazione un po’ particolare per le vacanze. Forse perché situata all’estremità occidentale dell’Europa, forse perché si trova vicino ad una meta storicamente turistica come la Spagna, ma fatto sta che sono tante le città che non si conoscono del Portogallo che però meritano una visita.

La città più conosciuta è senza dubbio Lisbona, la capitale, che è nata oltre 20 secoli fa. Costruita sulle colline, vicino al luogo in cui il fiume Tago incontra l’oceano Atlantico. E’ una città perfetta per una vacanza perché ci regala un mix di storia e vita mondana adatto soprattutto ai giovani. Il periodo migliore per visitarla è luglio. Avventurarsi per i quartieri storici di Lisbona significa conoscerne l’anima più segreta: Alfama, Castelo e Mouraria, Bairro Alto, Chiado, Bica e la Baixa.

Ma il Portogallo non è solo Lisbona, infatti a nord troviamo Oporto, città storica ed emozionante con arte romanica, gotica, barocca e neoclassica. Da non perdere poi una passeggiata nel quartiere di Ribeira, caratterizzato da case di pescatori, botteghe, ritrovi bohémien e ristoranti raffinati e sorseggiare del buon vino.

Braga è una delle più importanti città del nord del Portogallo, nota per i suoi palazzi sontuosi e le chiese antiche. Il cuore della città è rappresentato da Praça Municipal e dal lungo parco che si estende a est sull’Avenida dos Combatentes. Mentre scendendo verso il centro del Portogallo troviamo Aveiro, città fatta di canali, tipo Venezia con tanta architettura contemporanea. A seguire si può fare tappa a Coimbra, capoluogo della regione centrale, sede di una delle più antiche Università del Mondo. Città tradizionalmente legata alla musica, vedi il fado, e alla lavorazione della ceramica.

Altro importante centro turistico è Fatima, soprattutto dovuta al Pontificato di Giovanni Paolo II, devoto alla Nostra Signora di Fatima. Ma oltre al Santuario bisogna vedere ‘la Igreja Matriz’, le cappelle della Via Sacra e il Calvario. Un percorso molto interessante riguarda la storia dei tre pastorelli: Loca do Anjo, Valinhos, le Case e il Pozzo dei Pastorelli.

Proseguendo il nostro percorso facciamo tappa a Setubal, terzo porto del Portogallo. Città con grandi giardini e fontane che spiccano all’interno di una città che si sviluppa tutta intorno alla zona portuale. Per chi non lo sapesse poi, Setubal è la città natale del celebre allenatore di calcio Josè Mourinho.

Nella regione dell’Algarve troviamo Faro che originariamente era un villaggio di pescatori trasformatosi durante l’Impero Romano in grande centro amministrativo. Interessanti sono: la Cattedrale del Sé, il Palazzo Episcopale e la Chiesa di San Francesco. Si consiglia anche le belle spiagge di sabbia dorata, la gastronomia a base di pesce fresco o frutti di mare.

Nelle Azzorre c’è Ponta Delgada, città dalle tante sfaccettature e abbastanza grande, infatti per visitarla bene bisogna concederle qualche giorno per ritrovarsi tra i tanti palazzi storici e i giardini suggestivi.