Viaggio in Brasile: il Redentore di Rio de Janeiro compie 80 anni

Brazil Christ The Redeemer

Tutti almeno una volta hanno sognato di fare un viaggio in Brasile e di trovarsi a fotografare la statua del Cristo Redentore a Rio de Janeiro. Quest’anno sono stati tanti i turisti che hanno deciso di cogliere l’occasione dell’anniversario degli 80 anni del Gesù con le braccia aperte che richiamano la croce  per recarsi in Brasile.

La statua è l’icona della città carioca e la notte scorsa, il 12 ottobre, è stato celebrato con una messa questo evento. Il Cristo Redentore è una statua alta 39 metri e pesante 1’100 tonnellate, fu costruita nell’arco di 9 anni, cinque dei quali impiegati a collocare, sulla struttura portante di cemento armato, i minuscoli triangoli di pietra saponaria voluti dal suo progettista, l’ingegnere Hector da Silva Costa, che si avvalse dell’opera del celeberrimo collega francese Albert Caquot, per renderlo più resistente alle intemperie. Questa struttura domina tutta la città di Rio de Janeiro, tanto che è visibile da ogni angolo della città ed è posta sul Parco nazionale della Foresta Tijuca, la famosa foresta pluviale “urbana” che costituisce una delle tante meraviglie di Rio.

La statua del Redentore, forse per il suo significato tra immagine religiosa e simbolo della città stessa, dal 2007 appartiene alle meraviglie del mondo e, nonostante le critiche, forse non è stata un’idea sbagliata inserirlo in questa lista perché se attira circa 4 mila visitatori al giorno un motivo ci sarà, del resto sembra un vero e proprio pellegrinaggio, anche perché la vista sulla foresta e sul Pan di Zucchero è davvero suggestiva e indimenticabile.

Fino al 2010 il Cristo di Rio ha conservato anche il primato della statua di Gesù più alta del Mondo, anche se ormai da un anno il Cristo Re in Polonia lo ha battuto per 6,5 metri in più d’altezza.